Category News

È possibile che il benessere economico e sociale di un territorio si fondi su creatività e cultura? È sempre più chiaro, oggi, il valore economico generato dalle industrie rivolte alla produzione di beni e servizi culturali e del loro potenziale in termini di crescita rispetto ad altri settori dell’economia: tuttavia per costituire reali attivatori di sviluppo locale nei territori, i settori della produzione culturale devono saper esprimere un’atmosfera creativa.

 

Considerando l’«atmosfera creativa» come un fattore cruciale, sull’analisi dei sistemi locali culturali, intesi come reti di relazioni economiche e sociali, in modo da comprendere il ruolo dei diversi attori e l’intensità delle relazioni che un clima innovativo e creativo può produrre. I sistemi delle industrie culturali e creative. Si fa in modo che il patrimonio culturale assurga ad attrattore turistico, esso deve significare ed offrire un’utilità socio-economica oltre che storico-artistica.

Castello Aragonese d'Ischia
Castello Aragonese d'Ischia

La cultura va quindi valorizzata in un’ottica  di risorsa , occorre  fare, oltre che restaurare, repertoriare, archiviare e proteggere.

 

Per fare ciò, è necessario coinvolgere le Università dando voce alle iniziative di ricerca che trovano spazio di rilevante importanza all’interno del fenomeno turistico. Torri in festa Torri il luce è un progetto culturale, organizzato annualmente sull’isola d’Ischia che opera attraverso un’analisi territoriale per evidenziare i punti di forza e di unicità del patrimonio storico-architettonico e paesaggistico che caratterizzano la mediterraneità dell’isola creando occasioni mirate alla conoscenza, alla valorizzazione , alla fruizione  ed alla  conseguente promozione  turistica del  territorio.

La manifestazione, come di consueto, prevede differenti occasioni mirate alla percezione dei paesaggi culturali e dei luoghi che narrano la propria storia attraverso convegni, mostre, performance. Workshop, filosofia, musica, spettacoli, teatro, visite guidate, premi di  Architettura, di Design ed enogastronomia.

 

La nuova frontiera dell’offerta Culturale si muove verso la contaminazione fra le diverse forme d’arte e l’uso dell’espressione artistica, con l’obiettivo di diffonderne l’immagine e rendere i monumenti isolani un punto di riferimento vivo nel sistema culturale Regionale. La Kermesse culturale prende vita nei contenitori di pregio artistico e nei luoghi della cultura legati alle tradizioni locali ed ambientali.

 

Le Torri ed il Castello da sistema difensivo, chiuso ed ermetico, diventano luoghi  accessibili ed aperti  alla Cultura  per rafforzare la percezione e la conoscenza dei valori e l’identità di un luogo, da sempre, connaturato nel monumento come punto di riferimento vivo del sistema territoriale. Si promuove  cosi  un’ immagine  diversa dell’isola d’Ischia, puntando  al conseguimento di un alto valore aggiunto in termini di  integrazione nel settore del turismo sostenibile  con risonanza nazionale ed internazionale.

Il direttore artistico della manifestazione Arch. Aldo Imer
Il direttore artistico della manifestazione Arch. Aldo Imer
Torre Guevara detta di Michelangelo
Torre Guevara detta di Michelangelo

Giunta alla sua  undicesima edizione, Torri In Festa Torri In Luce, tra i vari segmenti culturali coinvolti, promuove la partecipazione di giovani studenti  tramite  il premio di restauro PRAM,( premio sul Restauro di Architetture mediterranee) , ed i Workshop organizzati annualmente in occasione dell’evento  con le Università italiane e straniere. Il premio PRAM  si propone invece come momento di confronto critico, non solo per gli addetti ai lavori, architetti, ingegneri, giovani professionisti, e laureandi, ma anche come opportunità di incontro tra le istituzioni e i cittadini, con l’intento di promuovere la partecipazione attiva al dibattito proteso ad una efficace politica di valorizzazione del territorio e delle sue risorse culturali.

 

Obiettivo primario del premio è incentivare l’educazione alla tutela ed il recupero del patrimonio culturale e paesaggistico del Mediterraneo, inteso come strumento di sviluppo e come importante eredità culturale da salvaguardare. Altro appuntamento tradizionale della manifestazione è il Workshop University che, come di consueto, vedrà la partecipazione di studenti dell’Università della Federico II e dell’Università di Enna Kore, Politècnyca de Catalunya (Barcellona), di Sassari (Alghero) e di Roma Tor Vergata, accuratamente selezionati attraverso bandi di concorso dedicati, che saranno impegnati sul tema della “rigenerazione” dei luoghi tra terra e mare, nuove visioni  per  la riconnessione dell’Isola con la natura ed il costruito.